Salta in APE e Vai in Presto in Pensione con un Prestito


Si tratta in questo caso di una APE un po' particolare.
Con questo nome infatti viene definita non la mitica tre ruote tutta Italiana ma il tanto discusso Anticipo Pensionistico che presto dovrebbe attivarsi in linea con la legge di Bilancio 2017.
Grazie a questo prestito tutti coloro che abbiano almeno 63 anni e 30 anni di contributi potranno anticipare la pensione di vecchiaia di 3 anni e 7 mesi.

L'APE volontaria permette ai lavoratori del settore pubblico e privato di ritirarsi dal lavoro usufruendo di un prestito pensionistico dalla durata oscillante fra i 6 mesi ed i 43 mesi, un prestito che permette di incassare sino al 90% di quella che andrà ad essere la pensione.
Naturalmente poi, una volta entrati effettivamente in pensione, questo prestito inizia ad essere restituito con (relativamente) comode rate mensili ventennali.
Il Tan, tasso annuale nominale, ufficiale è il 2,75% a cui va sommata la copertura assicurativa disegnata per coprire il rischio di decesso prima del totale rimborso del prestito.
Per agevolare il tutto viene anche prevista una deduzione fiscale del 50% su polizza ed interessi.

L'APE Social viene invece riservata a disoccupati, agli invalidi ed anche a coloro che hanno dei parenti (di primo grado) invalidi.
Per queste persone il costo del prestito pensionistico utilizzato per il prepensionamento viene ad essere a carico dello Stato che identificato in 300 milioni di Euro il prevedibile costo.
La pensione lorda non deve essere superiore ai 1.500 Euro e si pensa che questo prestito possa interessare circa 35.000 persone nell'anno in corso e 20.000 persone nel prossimo anno.

Notizia Flash
--
Redazione – Prestito.it
www.prestito.it
redazione@prestito.it

 - 2017-03-30 





Calcola la tua Rata

%